71
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-71,cookies-not-set,qode-social-login-1.1.3,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.2.1,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.2.1,ajax_fade,page_not_loaded,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Piazza Duomo

Il concorso per il rifacimento di piazza Duomo a Reggio Calabria prevedeva due proposte alternative: una con il mantenimento delle alberature esistenti della piazza ed una senza.
Le due proposte mostrano un programma comune basato sui alcuni punti:

— uno spazio carismatico rappresentativo, di alto significato sia come centro religioso che come centro civile, la Piazza più importante della Città;

— uno spazio pubblico moderno, accessibile, accogliente, sicuro, confortevole, solido, ecologico;

— uno spazio fluido e flessibile, libero e continuo, dal centro della piazza fino ai palazzi e oltre, riscoprendo e dando vita ai portici, atto ad accogliere eventi anche imprevedibili;

— uno spazio pedonale che diventi un cuore della Città, con abolizione dei parcheggi e il solo mantenimento in determinate fasce orarie di due corsie carrabili laterali (servizio, sicurezza, traffico locale);

— uno spazio di standard elevato, con sistemi avanzati di pavimentazione, vegetazione, illuminazione, arredo (sedute fiori, chioschi, brumizzatori, impianti sonori, pubblicità, arte pubblica);

— uno spazio per incontrarsi, per cerimonie, manifestazioni, comizi, esposizioni, convivialità (bar e caffè).

Luogo

Reggio Calabria

Anno

2010

Team

Michelangelo Pugliese con Franco Zagari, Domenico Avati, Cristiana Costanzo, Giovanni Laganà, Maria Rosa Russo